Home page

> Il Capolavoro di Francesco Borromini: San Carlo alle Quattro Fontane <

  > Oggi è martedì 11 dicembre 2018

Nuova pagina 1

 

.
 
 > Archivio Mailing-List

ALLE SORGENTI DEL CAPOLAVORO DI FRANCESCO BORROMINI:
NELLA CAUSA DEGLI SCHIAVI E DEI POVERI (9 dicembre 2002)


Francesco Borromini era nato nel 1599 a Bissone (CantonTicino-Svizzera). Nel 1634 inizia il lavoro a San Carlino con i Padri Trinitari Spagnoli, è la sua prima opera come autonomo. In piena sintonia con lo spirito che animava questi fervidi religiosi, in spazi incredibilmente ridotti e con materiale povero mostrerà tutto il suo grande ingenio. Santità, bellezza, armonia, pace e solidarietà universali sono altrettante chiavi di lettura del suo capolavoro.  

Il Borromini, infatti, innestato alle radici dell'Ordine Trinitario,  non prenderà un soldo per sé, anche lui sposa la causa redentrice: la redenzione degli schiavi è l'opera di misericordia per eccellenza (Innocenzo III, 8/3/1199; Urbano VIII, 25/9/1631): nello schiavo si incontra Cristo che ha fame e sete, nudo e ammalato, pellegrino e in carcere (cf Mt 25,35-36).

L'Ordine della Santissima Trinità, fondato da San Giovanni de Matha con la collaborazione di San Felice di Valois, ha ricevuto l'approvazione dal Papa Innocenzo III nel 1198. Nel 1599 Clemente VIII concesse il Breve della riforma, portata avanti da S. Giovanni Battista della Concezione.

L'Ordine era nato al tempo delle Crociate come alternativa disarmata. La sua missione l'ha sempre compiuta per la via della pace. I Trinitari hanno liberato centinaia di migliaia di schiavi cristiani e musulmani. Per secoli l'Ordine Trinitario è stato luogo d'incontro umanitario della Chiesa con il mondo dell'Islam.

Oggi nel mondo ci sono molti contesti di schiavitù, di persecuzione e oppressione, anche a causa della propria fede. In una lunga lista di Paesi, la missione trinitaria è crudamente attuale. Noi Trinitari in questi otto secoli di storia abbiamo cercato di lenire la piaga della schiavitù: Il vostro Ordine ha fatto della liberazione degli oppressi e dell'amore per i poveri un tratto qualificante della propria missione nella Chiesa e nel mondo (Giovanni Paolo II, 7/6/1998).

L'Ordine della Santissima Trinità, così antico e così nuovo (cf Paolo VI, 9/1/1974), in questo terzo millennio, dopo più di otto secoli di storia, continua a rinnovare il suo impegno redentivo in fedeltà alle origini,  proclamando: "Dio è Amore" (1Gv 4,8):  la pace, la solidarietà e il progresso universali promanano da Lui.

La Vergine Santissima, l'Immacolata, Regina della Pace, che da secoli quotidianamente invocate con la bella preghiera: 'Ave , Filia Dei Patris, Ave, Mater Dei Filii, Ave, Sponsa, Spiritus Sancti, Sacrarium Santissimae Trinitatis',  vi accompagni sempre (cf Giovanni Paolo II,  alla Famiglia Trinitaria, 1999, n. 4).
Gloria a Te, Trinità, e agli schiavi libertà!

 

 

torna all'archivio

a
Nuova pagina 1
Nuova pagina 1

 Copyright 2002 - 2007 | Chiesa di San Carlo alle Quattro Fontane - www.sancarlino.eu 
powered by Brain Computing