Home page

> Il Capolavoro di Francesco Borromini: San Carlo alle Quattro Fontane <

  > Oggi è martedì 11 dicembre 2018

Nuova pagina 1

 

.
 
 > Archivio Mailing-List

SANT’AGNESE, VERGINE E MARTIRE
PATRONA PRINCIPALE DELL’ORDINE DELLA SANTISSIMA TRINITÀ (28 gennaio 2003)

L'Ordine della Santissima Trinità si prepara a celebrare gli 810 anni dell'ispirazione del carisma a San Giovanni de Matha, durante la celebrazione della sua prima Messa, alla presenza del Vescovo di Parigi, dei Professori dell'Università dove Giovanni era 'Magister Theologiae',  delle autorità e dei fedeli.
 
Erano appena giunte le notizie del fallimento della terza Crociata che lasciava dietro di sé decine di migliaia di schiavi cristiani, per cui un dolore immenso percorreva le vie della cristianità.
Giovanni de Matha - si legge nei testi antichi - 'vide la Maestà di Dio', Cristo stesso nel gesto di scambiare schiavi cristiani e musulmani: il grido degli schiavi accolto da Dio!
Era il 28 gennaio del 1193, ottava del martirio di Sant'Agnese, Vergine e Martire, quando secondo la tradizione, i genitori della Santa si recarono alla sua  tomba ed Agnese apparve con un Agnello tra le braccia: il Redentore.

L'ispirazione trinitaria affonda le sue radici nel martirio di Agnese, per arrivare alle sorgenti che scorrono dal Cuore di Cristo squarciato sulla Croce, 'ne uscì sangue e acqua' (Gv 19,34): i colori della 'croce trinitaria'.
I trinitari vestiranno un abito di lana bianca con nel petto una croce rossa e blu in memoria dell'Agnello immolato: il Santissimo Redentore.

Questa allegoria è accolta da Francesco Borromini nella realizzazione del suo capolavoro: San Carlino; infatti farà ornare il tempio con bellissimi medaglioni  che raffigurano l'ispirazione di San Giovanni de Matha e le redenzioni, e con quadri allusivi a Santa Agnese, Santa Caterina e Santa Orsola tutte contraddistinte con la  simbologia trinitaria per manifestare il martirio, l'amore più grande: dare la vita come il nostro Redentore ha fatto per noi. A San Carlino alle Quattro Fontane le palme delle buone opere fino al martirio si alternano alle corone di alloro in un'inebriante armonia artistica. Questi saranno dei motivi che il geniale artista divulgherà in tutte le sue opere architettoniche.

Sant'Angese, Vergine e Martire, è la Patrona principale dell'Ordine della Santissima Trinità. Morì giovanissima a Roma, agli inizi del IV secolo. Papa San Damaso compose versi per il suo sepolcro e molti Padri, dopo Sant'Ambrogio, la celebrarono con lodi.
Una grande Santa ispiratrice dell'amore oblativo a Gesù, che continua a ispirare la purezza del dono dello Spirito a San Giovanni de Matha, ai suoi figli e figlie lungo i secoli.

Buona festa di Sant'Agnese nella celebrazione di 810 anni dell'ispirazione trinitaria a San Giovanni de Matha.

 

torna all'archivio

a
Nuova pagina 1
Nuova pagina 1

 Copyright 2002 - 2007 | Chiesa di San Carlo alle Quattro Fontane - www.sancarlino.eu 
powered by Brain Computing